“Mi avete rotto i cog***ni!”: Patrizia Rossetti fuori di sé, lite furibonda nella notte [VIDEO]

Discussioni forti al GF Vip, il reality inizia a scaldarsi già dalla prima settimana: non si contengono e urlano in giardino 

Patrizia Rossetti
Patrizia Rossetti (Twitter)

Il reality di Alfonso Signorini quest’anno sta facendo faville. Il conduttore, probabilmente intimorito dalle reazioni del pubblico dell’anno scorso, ha deciso di mettersi al riparo: un cast diverso e più intraprendente. La promessa è stata mantenuta: i gieffini di quest’anno sembrano davvero su di giri, tra litigate e amori, in casa è esploso il caos.

Se da una parte tutta la casa sembra essere coinvolta nel chiacchiericcio per l’incomprensione nata tra Elenoire Ferruzzi e Luca Salatino, dall’altra invece c’è anche il trio di donne che si mette in disparte e cerca di inquadrare la situazione da lontano. Anche in questo caso la situazione non è delle migliori: i litigi si presentano anche qui. Tra Patrizia Rossetti e Cristina Quaranta si apre una contesa in piena notte, le due in vestaglia hanno iniziato a litigare e la voce di una cercava di superare l’altra. “Sono le sei del mattino!! Non gridare!!” grida Cristina, e a quel punto Patrizia esplode.

Cristina e Patrizia litigano in giardino, Nikita se la ride sotto i baffi tra le parolacce

Cristina Quaranta
Cristina Quaranta (Twitter)

“Cristina mi fai finire???” la riprende Patrizia mentre sono fuori il giardino alle sei del mattino parlando di Gioele. “Ti devi stare calma però!!” le risponde a tono Cristina, dopo che Patrizia le ha anche messo una mano sul braccio. “Ma sei isterica tu!” continua la litigata. “Oh ragazzi ma ce l’avete veramente?? Perché a me non piace parlare negli occhi di una persona mentre lei sta guardando altrove!” sbotta Patrizia ormai andata su di giri. “Ok!! Ma stavo fumando!!” Cristina replica sconcertata dall’uscita fuori luogo, “Calma, non urlare, sono le sei del mattino, statti calma”.

A questo punto Patrizia sottolinea di essere stata massacrata più volte in camera sua a suon di urla, per questo non ritiene giusto dover abbassare la voce. “Si ma che cavolo sempre con me devi sfogarti?”, “Vabbè ragazzi mi avete un po’ rotto i coglio** con questa voce forte, ce… è la mia voce!”.