Cattivi odori in bagno: usa questa tecnica infallibile, è semplice e risolve immediatamente

Pulisci il bagno ma continui a sentire i cattivi odori? C’è un metodo per risolvere il problema alla radice 

Cattivi odori bagno
Cattivi odori bagno (Pixabay)

Spesso pulendo il bagno ci rendiamo conto che c’è un odore persistente che non riesce ad andare via neanche con i detersivi più aggressivi. Si tratta di una problematica molto diffusa con cui tutti vanno ad impattare prima o poi. La realtà è che il problema arriva proprio dagli scarichi e debellarlo non è facile. Soprattutto con il caldo estivo eccessivo di quest’anno, sempre più persone hanno riscontrato questo disagio nella propria abitazione.

Cattivi odori persistenti dagli scarichi del bagno, in cucina, o in lavanderia, spesso il problema si presenta quando piove ma anche durante le giornate eccessivamente calde. Problematico è l’odore che risale dalle tubature che o si intasano oppure si surriscaldano troppo: in questo modo i batteri escono fuori dalle vie di sfiato, prima accumulati con umidità sulle pareti dei tubi.

Una volta che subentra il calore esterno, questi batteri e sostanze di rifiuto iniziano a fermentare generando così metano e acido solfidrico, ossia proprio il gas responsabile della puzza di uova marce. Come riuscire a superare il problema? Molto spesso i prodotti specifici sono costosi e a volte anche inefficaci, ma anche lo stesso bicarbonato e limone può rivelarsi in realtà una perdita di tempo inutile. Vediamo allora come reagire al problema.

Soluzione fai da te per togliere la puzza dagli scarichi del bagno

WC
WC (Pixabay)

Abolite le soluzioni fai da te come il bicarbonato con il limone, ci sono in realtà tanti altri suggerimenti da poter sfruttare. Primo in assoluto raccomandiamo l’utilizzo del percarbonato di sodio. È perfetto da utilizzare nella lavatrice per sbiancare e far brillare capi ormai spenti, ma in realtà potrebbe essere anche un ottimo metodo per far tornare sane le tubature.

Basteranno semplicemente due litri d’acqua a 60 gradi, all’interno dei quali si potranno sciogliere circa 200 grammi di percarbonato di sodio. Una volta mischiata la soluzione potrà essere versata nei lavelli e nel wc, insomma, in tutte le tubature dalle quali potrebbe venir fuori il cattivo odore. Bisognerà aspettare qualche ora prima di aprire l’acqua in modo da lasciar agire sulle pareti dei tubi: nella maggior parte dei casi il problema non si ripresenterà per un bel po’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.