La Regina Elisabetta e quell’ordine assurdo | “Asciugali tu”: l’incredibile racconto del portavoce

Particolare accaduto sulla regina Elisabetta, un ordine assurdo che il segretario fu costretto a compiere: una scena imbarazzante

Regina-Elisabetta
Regina-Elisabetta (Instagram)

La Regina Elisabetta II ci ha lasciato giorni fa, il mondo intero ha cercato di dare tutto il suo affetto per stare vicino alla famiglia empaticamente parlando. Si tratta infatti del regno più longevo in assoluto: ben 70 anni a capo di Buckingham Palace. Tra errori e  racconti straordinari, come ogni altro essere umano, anche la Regina porta scheletri nell’armadio del suo passato, non tutti infatti a lodarla (si pensi ad esempio alla questione delle colonie).

Nonostante ciò, Elisabetta è stata comunque una regina molto amata dalla maggior parte dei suoi cittadini e come tale viene ricordata con amore e onore, tra i tanti racconti che parlano di lei, in particolare quelli di persone che le sono state vicine lungo il suo percorso sul trono. Questa volta, ad esempio, a parlare è stato un suo collaboratore molto stretto, che ha deciso di raccontare questo aneddoto divertente e al tempo stesso imbarazzante. Vediamo cosa ha raccontato.

La Regina Elisabetta lo spiazzò: un gesto poco ‘da regina’ che nessuno si aspettava: fu imbarazzante

Dickie Arbiter
Dickie Arbiter (Twitter)

A riportare il racconto proprio Dagospia, riprendendolo dai tabloid stranieri. Il segretario e portavoce della Regina Elisabetta, Dickie Arbiter ha deciso di descrivere quel momento di massimo imbarazzo. “Io ero paralizzato -racconta Arbiter- e non ricordo le poche frasi che mi permisi di dire”.

Proprio nel momento in cui stava per sparecchiare e apprestarsi a lavare i piatti, fu proprio la Regina a sorprenderlo dicendo: “No, aspetta, li lavo io i piatti”. Un’uscita impensabile per una donna con una carica così illustre: per la monarchia tutto ciò sarebbe stato un oltraggio. Eppure dal racconto del portavoce sembra proprio che Elisabetta lo pregò per lavare i piatti.

“Io li lavo e tu li asciughi” così poi andò a finire quel giorno, spiega Dickie quasi con un sorriso accennato. Sarà vero questo aneddoto? Oppure una storia di sua inventiva proprio adesso che la Regina non ha più possibilità di dire la sua? In ogni caso, anche se fosse, si tratterebbe comunque di un racconto benevolo, magari per farla ricordare con più piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.