Cestello della lavatrice, nasconde un segreto sgradevole: fai subito questa operazione

Il cestello della lavatrice potrebbe darvi problemi difficili da risolvere, ma con qualche segreto potrete anche prevenirli

Cestello lavatrice
Cestello lavatrice (Pixabay)

Crescono i nostri elettrodomestici in casa, con gli impegni e la vita frenetica è importante avere un aiuto a casa e gli elettrodomestici in questo senso diventano indispensabili. Il fatto è che come tutte le cose elettroniche anche le lavatrici hanno bisogno di manutenzione, accortezze che di solito non vengono prese in considerazione per mancanza di tempo.

In particolare, se parliamo della lavatrice, il cestello nel tempo potrebbe portare diversi problemi, compromettendo la riuscita del lavaggio dei nostri panni. Per non parlare di quando inizia a fare rumori persistenti oppure quando inizia ad avere blocchi e problemi di guarnizioni. Le soluzioni ci sono in questo caso: chiamare un tecnico al più presto, già ai primi segnali, senza trascurare il problema. Non sono però gli unici intoppi che si possono avere con una lavatrice: ad esempio, vi è mai successo di sentire degli odori sgradevoli? Vediamo in generale come agire senza l’intervento di uno specialista. 

Cestello della lavatrice, c’è un odore sgradevole? Corri ai ripari con poche semplici accortezze

Cestello lavatrice puzza
Cestello lavatrice puzza (Pixabay)

Le cause principali del cattivo odore del cestello della lavatrice sarebbero tre: muffa, detersivi stagnanti nelle tubature di scarico e il calcare. In tutti e tre i casi potrebbe iniziare a sentirsi un odore di umido o di fogna che preoccupa la maggior parte delle volte che si ha bisogno di lavare i panni.

Il bicarbonato potrebbe aiutare, ma anche l’acido citrico è uno dei primi alleati, venduto in granuli o in polvere può dare un grosso aiuto per quanto riguarda la pulizia interna. Anche aceto bianco e sale grosso potrebbero dare una mano contro i cattivi odori, magari in questo caso lasciando fare più lavaggi in modo da far agire il prodotto per più tempo. 150 grammi di aceto e 300 di sale grosso, poi avviare il lavaggio a cestello vuoto a 60 gradi, stessa strategia con l’acido citrico. Se ogni mese si fa quest’operazione non si incapperà facilmente in sgradevoli cattivi odori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.