Tosse e bocca secca? Il pericolo è nascosto nei tappeti | La tecnica infallibile che migliora la tua salute

Molte persone provano sensazioni di tosse e bruciore quando si trovano in ambienti ricchi di tappeti. Ecco quale è il motivo e cosa si deve fare

Tosse e raffreddore
Tosse e raffreddore (Pexels)

Spesso e volentieri, la tosse e il raffreddore sono sintomi di un’influenza leggera e passeggera tipica dei mesi invernali. Non si pone molta attenzione a questi sintomi quindi, che vengono trattati con medicine da banco ma, soprattutto, con l’attesa. Sebbene ultimamente siano finite al centro dell’attenzione e della paura a causa del Covid-19, in realtà si tratta di una sintomatologia molto diffusa e poco grave.

Nei fatti, però, avere frequentemente la tosse, il raffreddore e le mucose secche può essere sintomo di ben altro. La colpa può essere nascosta tra le fibre dei tappeti, che adornano le case di tutti: ecco cosa si deve assolutamente fare per porre fine a questi fastidi.

Tosse e bocca secca: pulisci immediatamente i tappeti

Tappeto
Tappeto (Pexels)

Per quanto belli e capaci di arricchire e donare un tocco in più a qualsiasi ambiente, i tappeti sono in realtà i migliori amici di uno dei patogeni più fastidiosi: l’acaro. Le fibre dei tappeti, soprattutto se morbidi e alti, sono l’ambiente preferito di questi piccoli microrganismi, che si infilano senza neanche che ve ne accorgiate in qualunque ambiente di questo tipo.

Sebbene molte persone battano quotidianamente i tappeti con appositi strumenti, in realtà questa pratica non è sufficiente a igienizzare l’ambiente, anzi. Battere il tappeto infatti non fa altro che trasferire gli acari e gli altri microrganismi in altri ambienti della casa o del balcone, consentendogli quindi di proliferare ulteriormente.

Gli acari della polvere sono però i principali colpevoli di allergie anche gravi che, se non curate e prevenute, possono portare all’asma cronica. Questo è perché rilasciano nell’aria sostanze irritanti specifiche che, se gli si è allergici, causano sintomi come occhi che bruciano o lacrimano, bocca secca, tosse e raffreddore.

Per prevenire queste fastidiose sensazioni si consiglia quindi una pulizia ben accurata dei tappeti, da eseguire quanto più possibile. Innanzitutto, passarli quotidianamente con l’aspirapolvere e metterli all’aria è già una buona abitudine: il segreto, però, sta nel rivolgersi a lavanderie specializzate per lavaggi approfonditi e specifici. Nei casi più gravi, si consiglia di rimuovere completamente i tappeti dalle zone in cui si trascorre più tempo, come in camera da letto: in questo modo si risolve il problema alla radice, impedendo agli acari di trovare ambienti utili in cui proliferare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *