Amnesia atroce dopo l’Isola dei Famosi: “Ricordo davvero poco” | Chiesto l’intervento di un tribunale

La redazione dell’Isola dei Famosi rischia di finire in tribunale a causa della denuncia di un noto ex concorrente: episodio controverso

Isola dei Famosi
Lo studio dell’Isola dei Famosi (screenshot sito Isola)

Non è ancora terminata la scia di polemiche innescate dall’ultima edizione andata in onda dell’Isola dei Famosi. In queste ore è tornato al centro dell’attenzione uno degli episodi senza dubbio più controversi del reality ovvero la presunta bestemmia in diretta di Silvano Michetti.

Un momento senza dubbio destinato ad essere ricordato a lungo. Michetti è arrivato in Honduras con il collega ed amico Nick Luciani dopo diverse settimane di attesa a causa di una positività al Covid. Appena arrivato sulla spiaggia avrebbe però commesso l’errore madornale ovvero la bestemmia che gli è poi costata la squalifica dopo appena due giorni.

Un episodio di cui ha parlato anche il diretto interessato rivelando di non ricordare nulla di quel momento. L’ex naufrago ha però anche raccontato di essersi rivolto ad un giudice proprio per risolvere questo dubbio.

Isola dei Famosi, Silvano Michetti corre in tribunale: giallo risolto

Alvin con Silvano Michetti e Nick Luciani (screenshot Twitter)

Il noto volto della musica italiana ha rilasciato una recente intervista al settimanale Novella 2000. Impossibile per Michetti non soffermarsi sulla sua brevissima esperienza nel noto reality di casa Mediaset. L’ex naufrago ha parlato soprattutto della bestemmia che gli è costata l’espulsione immediata: Di quel momento ricordo davvero poco proprio per le condizioni in cui sono arrivato a riva. Mi hanno detto quello che era successo solo quando sono venuti a prendermi con la barca. Ero stupito”.

Il lancio dall’elicottero sembrerebbe aver avuto quindi un effetto negativo sulla soglia di attenzione di Silvano che molto dispiaciuto si è quindi dovuto piegare alla decisione degli autori. In Italia le cose non sono però passate sotto traccia soprattutto a causa della decisione del fratello Ivano. L’ex naufrago ha infatti raccontato: Si è attivato ed ha fatto ascoltare la registrazione ad un perito fonico del Tribunale di Roma“.

Solo in quel momento i Cugini di Campagna si sarebbero accorti della beffa: Secondo questo esperto, l’espressione blasfema non c’era ma io ho voluto ugualmente scusarmi. Secondo le fonti del noto gruppo musicale italiano, il motivo dell’espulsione in realtà non dovrebbe essere considerato valido.

In ogni caso Silvano ha scelto comunque di non soffermarsi sull’episodio e di non fare quindi ricorso contro gli autori. Al contrario in questi mesi ha scelto di supportare Nick nel suo percorso. Chi però potrebbe dire la sua è suo fratello Ivano ancora profondamente deluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.