Ryanair annuncia la rivoluzione | Stop alle tariffe super low cost: i nuovi prezzi

Annuncio inaspettato e rivoluzionario da parte dell’amministratore delegato di Ryanair: destinati a sparire tutti i voli low-cost

Novità per la compagnia aerea Ryanair (Foto ANSA)

Brutte notizie per chi ama viaggiare in aereo ed è ormai abituato da anni ai cosiddetti viaggi low-cost. In queste ore infatti la nota compagnia aerea Ryanair ha deciso di cancellare del tutto i voli al di sotto dei 10 euro. Non saranno quindi più a disposizione dei viaggiatori i famosi voli a 0,99 euro o quelli da 9,99 euro.

L’amministratore delegato della nota compagnia aerea, Michael O’Leary ha annunciato un nuovo listino prezzi a disposizione dei prossimi viaggiatori. Inoltre ha rilasciato alcune dichiarazioni per spiegare le condizioni che hanno spinto la compagnia a questo cambio di direzione in vista dei prossimi anni.

Ryanair, l’annuncio di Michael O’Leary: ecco quanto si dovrà spendere per un volo

Il nuovo listino pressi di Ryanair (Foto ANSA)

Michael O’Leary, amministratore delegato di Ryanair, ha rilasciato alcune inaspettate dichiarazioni ai microfoni della BBC Radio 4. Nel dettaglio ha annunciato una svolta che senza dubbio lascerà tutti senza parole: Non credo che ci saranno più voli a 10 euro. La nostra tariffa media dell’anno scorso è stata di 40 euro ed andremo verso i 50 nel corso dei prossimi cinque anni.

Nel corso del suo intervento ha poi aggiunto: Le nostre tariffe promozionali superscontate, quelle da un euro, da 0,99 o anche quelle da 9,99 euro, penso che non si vedranno per diversi anni. Nessun prezzo scontato quindi ma nel listino costi saranno ancora presenti viaggi a partire da 19,99 o da 24,99 o da 29,99 euro.

Una decisone già presa quindi quella della compagnia costretta a dover reagire di fronte ad una crisi che ha ormai messo nel mirino tutti i settori. O’Leary ha infatti sottolineato come questa scelta sia stata fatta anche in base all’esponenziale aumento dei costi delle materie prime come il petrolio. Una conseguenza quindi ancora una volta di quanto sta accadendo tra Russia ed Ucraina da diversi mesi ormai.

La decisione di eliminare i voli a 10 euro sembra però non preoccupare molto la compagnia aerea. Questo perché come l’amministratore delegato ha rivelato nella stessa intervista, i viaggi low-cost sono destinati comunque a resistere a questi contraccolpi. Il numero di coloro che ogni anno si spostano e viaggiano in aereo è in crescita e la prospettiva è quella di un deciso aumento anche in vista dei prossimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.