Barù lo ha ammesso: “Ho dovuto farlo” | Terremoto dopo il GF: era solo una strategia

Nuove spiazzanti dichiarazioni dell’ex gieffino Barù sulla sua esperienza nella casa del GF Vip: la sua era tutta una strategia

Barù
L’ex gieffino Barù (screenshot Twitter)

Nella casa del Grande Fratello Vip, Barù ha mostrato tutti i lati del suo carattere e si è fatto apprezzare anche dal grande pubblico. L’ex gieffino ha infatti non solo raggiunto la finale dopo appena tre mesi di percorso ma si è anche classificato terzo.

La sua esperienza si è rivelata essere breve ma intensa e soprattutto fatta di momenti che hanno scatenato i telespettatori. Tra questi le critiche ai suoi modi di fare ed al suo linguaggio, i suoi scontri con Nathaly Caldonazzo ed Alex Belli ed il suo legame con Jessica Selassié.

Tutta una serie di colpi di scena di cui ha parlato lo stesso ex gieffino a diversi mesi di distanza. Il noto chef ha anche ammesso però di aver preso parte alla nuova edizione del Grande Fratello Vip per portare a termine una vera e propria strategia.

Barù, l’incredibile ammissione dopo il GF Vip: il suo piano

Le parole di Barù (screenshot Twitter)

Subito dopo l’esperienza nella casa più spiata d’Italia, l’ex gieffino è tornato ai suoi personali progetti. In questi mesi si è occupato con successo di un temporary restaurant a Milano. Inoltre in queste ore è andato in onda anche il suo ritorno in televisione su Food Network con il suo progetto Braci. Due importanti novità che però non saranno le sole in quanto nei prossimi mesi potrebbero arrivare ulteriori colpi di scena.

Un risultato importante maturato senza dubbio grazie anche alla sua presenza nel noto reality di Canale 5. Un traguardo quindi raggiunto per il noto chef che in una recente intervista a Blogo ha confermato di aver accettato la proposta di Alfonso Signorini proprio per questo motivo.

Come riportato da 361magazine, l’ex gieffino ha quindi ammesso l’esistenza di un piano ben definito prima di entrare in casa: Ho dovuto fare il Grande Fratello per farmi conoscere per quello che sono. Dopo vent’anni nei quali nessuno mi guardava come un pazzo, ora mi sono finalmente mostrato per quello che sono. Ora che mi sono confrontato con gente “normale” ho avuto la conferma che gli italiani mi stimano e magari mi fanno fare quello che vogliono.

Barù ha quindi ammesso di aver fatto tutto per permettere al pubblico di conoscerlo e magari sfruttare il momento per realizzare alcuni progetti lavorativi su cui è a lavoro da ormai diverso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.