“Non era una cosa troppo lecita…”: Jovanotti e il passato in discoteca, ecco come guadagnava i primi soldi

Jovanotti continua ad avere un successo incredibile, ma è partito da zero: dal Dj, alle cassette e alla discoteca… ciò che faceva non era poi così lecito…

Jovanotti (Instagram)
Jovanotti (Instagram)

Ad oggi conosciamo tutti Jovanotti come cantante italiano di successo, tanto che continua a riempire spiagge, data per data, con il suo Jova beach party. La sua forza infatti è sempre stata non solo nei testi ma anche nel riuscire ad empatizzare con le persone, facendole divertire. Il suo concerto è un’esplosione di vita, un vero e proprio party.

Tutto questo lo deve al suo passato da DJ: il suo compito era quello di far ballare le persone, scegliendo dischi di altri, e gli riusciva anche bene, ma tutti si erano accorti che oltre ad essere un bravissimo Dj era anche un comunicatore, aveva qualcosa in più da dire perché si serviva anche delle sue parole per dirlo, non solo della musica degli altri.

Ma come fare a raggiungere i suoi sogni? A quel tempo non era facile farsi ascoltare perché i social network non esistevano, ciò che faceva Jovanotti non era poi così legale, ma era l’unico modo disponibile per far sentire la sua musica per arrotondare lo stipendio. Vediamo nel dettaglio cosa nasconde il suo passato.

Jovanotti, dalla discoteca agli album: un percorso tutto a scale con cui è riuscito a raggiungere le vette

Jovanotti (Instagram)
Jovanotti (Instagram)

A raccontare tutto è Claudio Cecchetto il talent scout della musica italiana che gli è rimasto al fianco per lungo tempo: anche lui si era accorto fin da subito del talento del cantante. “Quando io conobbi Lorenzo utilizzava già lo pseudonimo Jovanotti per siglare le musicassette che registrava in discoteca e poi vendeva” ha raccontato lo scout.

“Certo, non era una cosa molto lecita… serviva per evitare le multe dalla Siae, ma a quei tempi tutti i disc jockey arrotondavano così i loro misero stipendio” insomma, erano altri tempi e non c’erano neanche i social per creare un passaparola sul proprio talento: per far fortuna dovevi essere davvero bravo e trovare i contatti giusti. Jovanotti alla fine è stato uno dei pochi che c’è riuscito, rendendo la sua musica immortale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.