Bonus 550 euro | Agevolazione per i part time: se vuoi ottenerlo devi avere questo requisito

Occasione per i lavoratori part time nel nuovo decreto aiuti promosso dal Governo: ecco come richiedere il Bonus 550 euro

Bonus 550 euro
Novità Bonus 550 euro (Foto ANSA)

Nuovi dettagli emergono dall’ultimo decreto aiuti promosso dal Governo Italiano. Tra le novità è presente anche un aiuto economico una tantum a favore di coloro che nel 2021 hanno lavorato con un contratto part time e non in modo continuativo. Nel dettaglio si tratta di un provvedimento economico pari a 550 euro reso definitivo dopo il via libera del Senato.

Il bonus non ha risentito nemmeno della crisi di Governo che ha spinto il premier Mario Draghi alle dimissioni. Al contrario, sono state anche rese note le linee guida su chi potrà riceverlo ed in che modo. Anche questo bonus non sarà a disposizione di tutti ma per ottenerlo bisognerà presentare determinati requisiti.

Bonus 550 euro, le linee guida: ecco come richiederlo

Il Ministro del Lavoro, Andrea Orlando (Foto ANSA)

Con l’approvazione del suddetto Bonus sono state diramate anche le linee guida su chi può richiederlo ed in che modo presentare la domanda. Una premessa è però doverosa: si tratta di un aiuto economico che non preclude la possibilità di presentare anche la domanda per il bonus da 200 euro. Inoltre, si tratta di un provvedimento economico che non concorre alla formazione del reddito.

Per poter presentare la domanda bisogna confermare di avere un contratto con determinate caratteristiche. Bisogna presentare una certificazione in cui viene segnalato che il soggetto in questione non ha lavorato per almeno un mese in modo continuativo. Inoltre, in sostanza bisogna confermare un impegno lavorativo non inferiore a sette settimane e non superiore a venti settimane. Sono esclusi i titolari di un contratto di lavoro dipendente o coloro che percepiscono una pensione.

Nelle linee guida viene indicato anche in che modo presentare la domanda. Per semplificare la procedura sarà possibile richiedere il Bonus in via telematica attraverso il portale dell’Inps. In alternativa sarà possibile presentare la documentazione attraverso Patronati o consulenti fiscali. Resta invece da sciogliere il nodo relativo al metodo di erogazione di cui dovrà però occuparsi lo stesso istituto previdenziale.

Il portale Sky TG 24 ha riportato anche il commento del Ministro del Lavoro, Andrea Orlando:La volontà è quella di risarcire quella vasta platea di lavoratori che vedranno sospesa la loro attività e la loro retribuzione. Pertanto sono loro che attendono un aiuto economico”.

Secondo il Ministro Orlando rientrano quindi in questa categoria i lavoratori che occupano il settore del turismo, del commercio e dei servizi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.