Allarme Zanzare | Metti subito questo vaso sul balcone: “Sono terrorizzate da una pianta”

D’estate, le zanzare diventano il nemico numero uno di serate all’aperto e feste spensierate. Un modo per allontanarle, però, c’è

Zanzare
Zanzare (Pexels)

Quante volte, nel bel mezzo di una serata nel giardino o sul terrazzo con gli amici, una zanzara è arrivata a banchettare tra le nostre gambe e quelle degli ospiti? Infinite volte. La zanzara è un insetto molto diffuso soprattutto nelle zone umide e calde che, per portare a termine il processo riproduttivo, ha bisogno del sangue e quindi punge.

A pungere sono infatti solo gli esemplari femmina di zanzara, responsabili della riproduzione della specie: il sangue e il suo contenuto proteico consentono loro di far maturare le uova. Il loro morso causa però un prurito molto fastidioso che, nei soggetti allergici, può risultare anche estremamente gonfio e doloroso. Per tenerle lontane, al di là dei classici repellenti, c’è però un modo comodo, facile e anche pratico: ecco quali piante odiano.

Zanzare, riempi il tuo balcone di queste piante

Lavanda
Lavanda (Pexels)

Molto spesso, si sente dire in giro che le zanzare siano attratte dalla luce e, per questo, entrano nelle case e nelle stanze non appena trovano un filo di finestra aperto. In realtà questa è una notizia falsa, poiché ciò che attrae le zanzare è l’anidride carbonica. Ogni persona la emette con l’atto dell’espirazione e si pensi che le zanzare sono in grado di captarla a 50 m di distanza. Chi è in sovrappeso o chi aspetta un bambino, quindi, sarà più soggetto alle punture, poiché emetterà più CO2. Lo stesso vale per chi fa sport e suda, poiché le zanzare sono attratte anche dall’odore di acido lattico.

Spegnere tutte le luci non è quindi una garanzia di case senza zanzare. Ciò che però è funzionante sono le piante molto aromatiche: la lavanda, i gerani, il basilico e il rosmarino hanno una funzione repellente, se messe sui balconi. Il loro profumo tiene lontani questi insetti ma, se riescono a superarli, siamo comunque soggetti alle punture. La combinazione perfetta è quindi da trovare mescolando più fattori: sicuramente le piante aromatiche sono d’aiuto, ma senza un valido repellente sulla pelle si può comunque essere punti.

Totalmente inutili sono anche tutti gli strumenti a ultrasuoni, i quali non provocano alcun effetto sulle zanzare. Nel caso in cui si venga punti, poi, non va assolutamente applicata l’ammoniaca sul morso di zanzara e nemmeno fatta un’incisione a x. Si cerchi di non grattare troppo la zona e, se necessario, ci si rivolga a una farmacia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.