Allarme caldo | Si chiamerà Apocalisse: quali regioni vivranno i giorni roventi

L’allarme caldo manda in tilt gli italiani. Scopriamo quali saranno le regioni interessate dall’ondata di calore denominata Apocalisse.

Allarme caldo
Allarme caldo (skuola screenshot)

Scatta di nuovo l’allarme caldo e sarà un luglio davvero indimenticabile dal punto di vista delle delle temperature. Scopriamo insieme quali saranno le regioni italiane più colpite dall’afa.

Gli italiani erano appena usciti da un caldo torrido ed avevano ha assaporato qualche pioggia e temporale che ha portato negli ultimi giorni un po’ di fresco soprattutto di notte. Purtroppo queste condizioni più miti stanno di nuovo per abbandonare lo stivale e ci ritroveremo entro domani a fare i conti con temperature vertiginose.

Le notizie dagli altri paesi europei sono allarmanti, tanto che dall’Algeria si registrano temperature superiori ai 50 gradi nella città di Adrar in pieno deserto, abitata da circa 45 mila persone. Stiamo parlando di un caldo record che ci ricorderemo senz’altro per sempre e che sta registrando già valori storici sopra le medie stagionali. A partire da domani giovedì 14 luglio, gli esperti annunciano l’arrivo dell’Apocalisse.

Allarme Caldo: le regioni interessate dall’Apocalisse

Caldo torrido
Caldo torrido in arrivo (Youtube screenshot)

Si chiamerà proprio così “Apocalisse” e sarà l’ondata di caldo generato dall’ anticiclone africano, che coinvolgerà la nostra penisola. Le regioni che saranno maggiormente colpite saranno l’Emilia Romagna, la Toscana e le due isole maggiori, vediamo nel dettaglio le previsioni.

Per quanto riguarda la Pianura Padana sono previsti fino a 42 gradi nelle zone interne e dunque nelle province di Bologna, Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Sulla costa romagnola si potrà godere solamente di un po’ di brezza, ma le temperature supereranno comunque i 35 gradi. A proposito invece delle regioni del Centro Sud le cose andranno leggermente meglio. Le temperature saranno tra i 36 e i 38 gradi ma nelle zone interne di Sicilia e Sardegna sono previsti picchi fino a 42 gradi nel week end.

Questa ondata di calore eccezionale denominata Apocalisse durerà senz’altro fino ai primi giorni della prossima settimana e le zone a rischio siccità continueranno a vivere uno stato di gravi condizioni. É previsto qualche temporale anche di forte intensità vicino agli Appennini Tosco-emiliano romagnoli a causa dello shock termico dovuto alle altissime temperature.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.