Allarme rosso anguria | Smetti di mangiarla a quest’ora: ti stai rovinando la vita

Sicuramente anche tu sei tra quelle persone che commettono questo errore. A che ora mangi l’anguria preferibilmente? Fai molta attenzione.

Allarme rosso anguria
Allarme rosso anguria (Wikipedia screenshot)

Sei un appassionato di anguria? Allora dovresti fare molta attenzione perché c’è un allarme per questo frutto estivo meraviglioso.

Con i giorni di afa torrida di questa estate siamo tutti alla ricerca di un po’ di fresco. Spesso lo possiamo trovare anche a tavola di dissetandoci con acqua, bibite ma anche con la frutta. I due frutti più amati dell’estate da adulti e bambini sono senz’altro il melone e l’anguria.

Si tratta di due alimenti che possono anche sostituire il pranzo proprio nelle giornate più calde. Un piatto di prosciutto e melone o una bella fetta di anguria ci rinfrescheranno e saranno una delizia per il nostro palato. Per quanto riguarda l’enorme frutto rosso con la buccia verde scatta però un allarme molto importante. Vediamo insieme di che cosa si tratta.

Allarme rosso Anguria: Non mangiarla a quest’ora

Anguria a fette rinfrescante
Anguria a fette rinfrescante (Youtube screenshot)

Quanti di noi non hanno mai sostituito un pranzo a base di pasta con una bella fetta di anguria? Anguria o cocomero sono frutti ricchi di vitamina C e possiedono pochissime calorie, perciò sono indicati anche nelle diete.

I benefici di questo frutto sono davvero tantissimi. A partire dall’idratazione immediata, la riduzione della pressione sanguigna, la remineralizzazione, fino ad arrivare al suo potere antiossidante. Perciò l’anguria è un alimento fortemente consigliato oltre ad essere davvero gustoso. C’è però un allarme che riguarda proprio l’immenso frutto rosso e sono gli esperti a fare il punto.

É fortemente sconsigliato infatti mangiare l’anguria dopo il pasto serale perché potrebbe risultare indigesta. Come i cetrioli, alcune persone potrebbero fare fatica a digerire questo alimento, fino a rischiare di stare male tutta notte.

Questo frutto è ricco tra le altre cose di potassio, ma assunto in eccesso può causare un picco di potassio nel sangue che provoca un indebolimento della frequenza cardiaca. Meglio consumarla nell’arco della giornata o sostituirla al pasto del pranzo, ma mai di sera prima di coricarsi e comunque mai tutti i giorni. Come per tutti gli altri alimenti occorre equilibrio e varietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.