Indossi il costume in maniera sbagliata? Rischi 500€ di multa: è allarme rosso in Italia

Quest’estate attenzione al costume! Un’iniziativa bandisce alcuni comportamenti in Italia: le multe sono salate, cittadini in allarme

Attenzione al costume (Pixabay)
Attenzione al costume (Pixabay)

Si tratta di un’iniziativa del Comune di Sorrento per combattere il ‘malcostume’. Vi è capitato di trovarvi in una località di mare e passeggiare in costume anche per le strade limitrofe alla spiaggia? Da oggi state attenti a coprirvi perché è stato dichiarato ‘malcostume’ per quanto riguarda questa usanza.

In realtà sono tantissime le zone sparse per il mondo in cui girare in costume è normalità, ma a quanto pare per la nostra Italia è ritenuto decisamente poco gradevole. Basti pensare alle mete più gettonate, dalla Spagna alle Canarie, entrambe zone relativamente vicine alla nostra ma con culture nettamente differenti e soprattutto molto più libere. In quei posti nessuno guarda l’altro, ognuno si esprime come meglio crede, ma in Italia l’idea di camminare a dorso nudo è ancora vista come una minaccia al decoro.

È anche vero che ci sono tante zone d’Italia dove c’è molta inciviltà: camminare a petto nudo non significa ovviamente sedersi in un ristorante senza camicia, ma nel nostro Paese è come se anche le cose più scontate dovessero essere regolate da una legge, altrimenti ognuno continuerebbe a fare come vuole, senza regole. Questa volta ci ha pensato Vincenzo De Luca a fare la sua ordinanza, ma vediamo in cosa consiste e soprattutto cosa si rischia.

Vietato girare in costume a Sorrento, multe salate per i trasgressori

Amalfi coast, Sorrento (Pixabay)
Amalfi coast, Sorrento (Pixabay)

“Cafoni” così sono stati definiti da Vincenzo De Luca, il presidente della Regione Campania, coloro che camminano a dorso nudo e in costume per la città di Sorrento. Un’ordinanza ha così vietato di circolare in città in queste condizioni. “Un malcostume e comportamenti che vengono avvertiti dalla generalità delle persone come contrari al decoro e alla decenza” spiega anche il sindaco Massimo Coppola, esasperato dalle lamentele.

Per arginare quindi questo malcostume ci saranno multe dai 25 fino ai 500 euro: in città non si potrà camminare con costume o a petto nudo, senza distinzioni di genere, chi lo farà sarà multato dai controlli che gireranno per strada. Per tutti coloro che vanno in vacanza, quindi, la raccomandazione: le multe sono alte, meglio evitare a prescindere da come la si pensi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.