Caro Benzina e Diesel, annunciato il nuovo taglio del Governo: data aggiornata

Nuovo annuncio da parte del Governo italiano in merito al caro benzina e diesel in Italia: confermato ancora il taglio dei costi 

Caro Benzina e Diesel
Caro Benzina e Diesel (Foto ANSA)

Tra i primi effetti del conflitto cominciato ormai più di un mese fa tra la Russia e l’Ucraina si è registrato un aumento esponenziale dei costi di benzina e diesel. Una situazione che ha generato soprattutto in Italia una grande tensione ed una serie di effetti a catena. Un malcontento generale che ha visto coinvolti privati, aziende e gli stessi lavoratori del settore sul piede di guerra. Per questo motivo il Governo, lo scorso mese di marzo ha approvato un taglio sulle accise che ha garantito una considerevole diminuzione dei prezzi.

Un vero e proprio punto di svolta che si è rivelato inevitabile ma soprattutto indispensabile. Questa norma ha portato gli effetti sperati ed è per questo che, compreso ancora l’attuale stato di emergenza in Europa, il Governo italiano ha deciso di confermarla.

Caro Benzina e Diesel, la decisione del Governo: proroga fino al 2 maggio

Il prezzo di Benzina e Diesel (Foto ANSA)

In queste ore il ministro dell’Economia, Daniele Franco ha annunciato una importante novità per le prossime settimane. Vista l’attuale situazione, il Governo ha infatti deciso di estendere per 10 giorni, quindi fino al prossimo 2 maggio, il taglio di 25 centesimi sulle accise di benzina e gasolio. Si tratta di una decisione presa in comune accordo con Stefano Cingolani, ministro per la Transizione Ecologica.

La fine del decreto era inizialmente prevista per il 20 aprile e questa estensione potrebbe in realtà non essere la sola. Sull’argomento si è infatti soffermata anche Laura Castelli, viceministro all’Economica che nel corso di un intervento ai microfoni di Radio 24 ha parlato di nuovi possibili scenari. In merito al taglio delle accise ha infatti annunciato:È possibile replicare la stessa norma, che io ricordo essere sempre straordinaria, se la situazione permane. Anche il ministro Franco lo ha detto chiaramente.

Queste dichiarazioni lasciano quindi aperta la porta ad un eventuale nuovo prolungamento da decidere in base anche ai prossimi sviluppi del conflitto. Intanto in Italia, grazie anche a questa normativa, il prezzo di benzina e diesel si è ormai regolarizzato. Per quanto riguarda la benzina, il costo attuale è di circa 1,79€ al litro mentre per quanto riguarda il prezzo del gasolio si aggira intorno ad 1,78€ al litro. Si tratta di numeri decisamente al ribasso e che, almeno per i prossimi giorni, non dovrebbero subire dei significativi cambiamenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.