Caro bollette, come abbattere i costi: tutti i preziosi consigli di Enea

L’emergenza caro bollette tiene sotto scacco tutti i cittadini italiani: la lista dei consigli di Enea per contenere ed abbassare i costi

Caro bollette
Sistema elettrico (ANSA)

Questo 2022 ha preso il via sotto il segno del caro bollette ovvero di un considerevole aumento del costo per l’energia elettrica. Una situazione che sta complicando la vita e le finanze degli italiani che sono quotidianamente alla ricerca di una soluzione. Per poter raggiungere questo obiettivo, secondo Enea, basterebbe mette in atto alcuni piccoli accorgimenti.

In questi giorni Enea, l’Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, ha diffuso una lista con dei punti fondamentali. Mettere in atto queste piccole soluzioni potrebbe permettere alla popolazione italiana di raggiungere anche un risparmio sulla bolletta pari al 10%.

Caro bollette, i consigli di Enea: dalle lampadine al LED al riscaldamento domestico

Sistema dei pannelli solari (ANSA)

La nota Agenzia ha presentato una lista di 20 piccoli suggerimenti per evitare di dover fare i conti con una bolletta fin troppo alta nei prossimi mesi. Il primo accorgimento riguarda le lampadine da utilizzare in casa: la tipologia consigliata è quella al LED che permette un risparmio fino all’85% circa. Ulteriore consiglio è quello di ricorrere ad elettrodomestici ad alta classe energetica che permettono un risparmio ulteriore.

Altro piccolo accorgimento è quello di spegnere gli elettrodomestici e tutti i dispositivi elettronici quando non vengono utilizzati. Fanno parte di questa categoria i computer portatili e fissi, le televisioni, gli elettrodomestici ed apparecchiature di questo genere. Ulteriore suggerimento è quello di sfruttare una sola presa elettrica per tutti i dispositivi in uso.

Tra i suggerimenti messi in evidenza dalla nota agenzia c’è anche quello di ricorrere a dei sistemi alternativi per sfruttare altre tipologie di energia. Il consiglio è quello di ricorrere alla coibentazione degli ambienti, al sistema dei pannelli solari, ad un isolamento del soffitto e del tetto. Ed ancora sfruttare il sistema del doppio vetro o delle tapparelle in grado di catalizzare e conservare il calore dall’esterno.

Punto dolente è invece il sistema di riscaldamento adesso presente in ogni abitazione: anche in questo caso ci sono piccoli consigli. In primis l’invito è quello a non lasciare il riscaldamento acceso quando si è assenti da casa oppure di tenerli a meno di 21 gradi. Inoltre si consiglia di ricorrere a valvole di regolazione della temperatura, caldaie a condensazione. Suggerimenti da poter sfruttare in qualsiasi momento e con cui si potrebbe davvero alleggerire una bolletta che sul lungo tempo rischia di essere difficile da sostenere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.