Royal Family, la principessa e la scoperta che le ha cambiato la vita: “Brutti momenti”

Forse non lo sapete ma a Beatrice di York da piccola è stato diagnosticato un disturbo che le ha insegnato a vivere la vita con una forza del tutto inedita.

Beatrice di York dislessia dono disturbo
La principessa Beatrice ed Edoardo Mapelli Monzi – Fonte: Instagram

La principessa Beatrice di York, la primogenita di Sarah Ferguson e del principe Andrea, è da poco diventata madre della piccola Sienna, frutto della storia d’amore con il marito Edoardo Mapelli Mozzi. 

Poco prima del parto, avvenuto a settembre, Beatrice non ha rinunciato a tornare in pubblico per parlare di un tema che le è molto vicino. L’evento in questione è stato l’iniziativa “Back to School” del magazine Hello alla quale la principessa ha partecipato con una videochiamata via Zoom.

Beatrice si è espressa su un argomento che la riguarda da vicino. Il tema del suo discorso è stato quello di un disturbo che Beatrice ha scoperto durante l’infanzia, ma che è brillantemente riuscita a superare.

LEGGI ANCHE >> Lady Diana e Carlo, all’asta un ricordo incredibile del matrimonio: pagato a un prezzo folle

La dislessia

Quando aveva sette anni a Beatrice di York fu diagnosticata la dislessia e da allora la principessa non ha fatto altro che impegnarsi per superare i propri limiti e per cambiare la narrazione comune di questo disturbo. Crescendo è diventata patrona di organizzazioni come la Helen Arkell Dyslexia Charity e ha più volte parlato in pubblico  del tema, ma oggi non vuole più essere diversa.

LEGGI ANCHE >> La regina Elisabetta si reinventa: ha inventato un nuovo prodotto per cani

“Da piccola ho desiderato che la dislessia volasse via. Oggi a quella bambina direi: non lasciarti scoraggiare dai brutti momenti. Sono lezioni di vita. La dislessia non è una cosa brutta. È una parte grandiosa del modo in cui funziona il tuo cervello. Noi guardiamo il mondo in maniera differente. E per fare le cose troviamo soluzioni differenti. Siamo creativi e intraprendenti”, ha spiegato Beatrice.

La principessa ha trovato nella sua “debolezza” un punto di forza ed adesso è pronta ad aiutare gli altri, sia figli che genitori, a non sentirsi soli. La giovane York inoltre saprà sostenere sua figlia se un giorno dovesse ricevere, come lei, una diagnosi di dislessia e gli insegnerà a considerarla un dono.

Impostazioni privacy