“Mi spaventa”: Alessandro Cattelan si confessa, sale la tensione

Tra pochissimo Alessandro Cattelan porterà in tv la sua ultima fatica, Da Grande. In un’intervista il conduttore ha spiegato come sta vivendo il momento e il significato del nuovo show.

Alessandro Cattelan Da Grande conduttore
Alessandro Cattelan – Fonte: Instagram

Si è fatto un gran parlare sul futuro lavorativo di Alessandro Cattelan e qualche voce lo voleva in lizza per il tanto ambito posto da conduttore al Festival di Sanremo 2022. Lui pero ha deciso di intraprendere un progetto del tutto inedito, uno show di cui sarà il protagonista e che andrà in onda su Rai 1, Da Grande. Intanto si dedica anche alla nuova produzione attesa per fine anno su Netflix, Una semplice domanda.

Questo si preannuncia dunque per Cattelan un anno impegnativo e pieno di soddisfazioni, ma le vacanze sono un miraggio per il conduttore che le sta vivendo immerso negli impegni lavorativi. Tv, Sorrisi e Canzoni è riuscita ad incontrarlo e ad intervistarlo e lui ha spiegato come sta vivendo questo inedito momento della sua vita e ha svelato qualcosa di più sul suo nuovo show.

LEGGI ANCHE >> Gianna Nannini, qualcosa di inaccettabile: “Evitavo di guardarmi”

Una nuova avventura

Cattelan è molto emozionato per la sua prossima avventura professionale e anche se sarà una sfida, non vede l’ora di mettersi alla prova: “La sto vivendo bene da un lato perché i cambiamenti mi stimolano; confrontarmi con un ambiente, un pubblico e un canale completamente nuovi mi gasa! Dall’altro lato, ovvio, mi spaventa perché non si sa cosa aspettarsi, è difficile fare previsioni. Questo però è il bello del mio lavoro, riuscire a farlo a cuor leggero. Di solito mi veniva meglio, invece adesso ho l’ansietta da prestazione, ma immagino sia sana come si dice di solito”, ha spiegato.

LEGGI ANCHE >> Wanda Nara ancora furiosa con l’ex marito: “Non ho potuto perdonarglielo”

Da Grande arriverà in prima serata domenica 19 settembre e sarà un varietà in cui si canterà e si ballerà insieme a tantissimi ospiti. Il titolo è un filo conduttore nato da una riflessione fatta da Cattelan che il conduttore ha spiegato durante la sua ultima intervista. “È uno show puro, in cui tratteremo il tema della crescita, ci chiederemo cosa vuol dire essere grandi nel 2021. Ogni generazione ha la sua età. Mio padre alla mia, 41 anni, aveva già finito la sua parabola: aveva un figlio di 16 anni, un’attività che faceva da tantissimo tempo, non ti dico che era pronto alla pensione ma quasi visto che ha iniziato a lavorare giovanissimo. Ecco, le cose cambiano”, ha detto.