Alessandra Mussolini, decisione incredibile: un cambio radicale

L’opinione di Alessandra Mussolini riguardo a certi argomenti scottanti è radicalmente cambiata.

Alessandra Mussolini DDL Zan cambiamento diritti omosessuali gay
Alessandra Mussolini – Fonte: Instagram

Sembra incredibile, ma a volte anche i politici dalle idee più radicali si ricredono e se è successo ad Alessandra Mussolini, non sarebbe strano trovare tra qualche anno una Giorgia Meloni tutta diversa. Ma torniamo alla nostra protagonista.

Alessandra, oltre ad essere la nipote del duce ed avere quindi già un’indole politica ben definita, milita da sempre tra le forze di destra e non ha mai nascosto il proprio pensiero su molte questioni. Era il 2006 quando in una discussione con Vladimir Luxuria dichiaro: “Meglio fascista che frocio”.

Oggi il suo pensiero è completamente cambiato e in un’intervista per il settimanale Chi, la Mussolini si è schierata a favore del famoso Ddl Zan e ha persino posato in vestiti arcobaleno per la difesa dei diritti LGBTQ. Secondo lei però non si tratta affatto di una conversione.

LEGGI ANCHE >> Antonella Elia, il commento su Zorzi genera il caos: clamoroso malinteso

Il cambiamento della Mussolini

A Chi Alessandra Mussolini ha illustrato la sua opinione riguardo al tanto discusso Ddl Zan sul quale anche il Vaticano si è espresso: “Oggi più che mai bisogna combattere tutti insieme le tante discriminazioni che, purtroppo, esistono ancora. Limita la libertà di espressione? Sono dell’idea che, in questo caso specifico, la mia libertà finisce dove comincia quella degli altri”, ha detto.

Una posizione radicalmente opposta da quella che ci si aspetterebbe dalla ex politica di destra; ma Alessandra non è della stessa opinione: ritiene semplicemente di essere una persona che difende le battaglie che ritiene giuste indipendentemente dalle etichette. “Non faccio altro che analizzare le situazioni, senza barriere e senza essere condizionata, in alcun modo, dalle etichette. Viviamo una realtà così particolare dove la tolleranza non vale per tutti, ma solo per alcuni ed io ho aderito a una campagna per una battaglia che considero più che giusta. È sempre stato il leitmotiv della mia esistenza. Chi ha apprezzato e condiviso il mio spirito libero e liberale e le tante battaglie fatte, sono sicura che continuerà a farlo”, ha dichiarato.

LEGGI ANCHE >> Temptation Island, canzone d’amore dell’ex concorrente: il testo insospettisce i fan

Oggi Alessandra Mussolini si dice anche favorevole all’adozione da parte delle coppie gay, ma rimane invece contraria alla pratica dell’utero in affitto, come sfruttamento della donna e del suo corpo. “Nutro molte perplessità. Figuriamoci quando si parla di sfruttamento della donna dietro questa pratica”, ha spiegato.