“Mortalmente offesa”: Nancy Brilli, la lite clamorosa con il famoso regista

Si offese molto Nancy Brilli quando qualcuno mise in dubbio il suo talento a causa della sua bellezza.

Nancy Brilli Carlo Virzì schiaffo
Nancy Brilli – Fonte: Instagram

Abbiamo da poco visto Nancy Brilli nella fiction Rai Sapore di te, il terzo capitolo dopo Sapore di mare 1 e 2. L’attrice romana ha dato avvio alla propria carriera trentennale nel 1984 per pura casualità; la Brilli infatti è stata notata dal padre di una sua cara amica che le ha offerto l’occasione della vita.

Nancy infatti andava a scuola con Vittoria Squitieri, la figlia del regista Paolo Squitieri che le propose di diventare la protagonista del film Claretta. “Squitieri mi chiese se volevo fare un film e dissi sì perché volevo andare a vivere da sola e quel film me lo permise”, ha raccontato l’attrice in un’intervista.

Effettivamente quel film fu l’inizio di un meraviglioso percorso, oltre a permettergli di guadagnare cinque milioni di lire e trovare la propria indipendenza. Nonostante il successo però, Nancy come molte donne ha dovuto affrontare alcuni pregiudizi duri a morire.

LEGGI ANCHE >> “Mi ha letteralmente salvato la vita”: Andrea Delogu confessa il dramma privato

Mortalmente offesa

La Brilli ha confessato durante la trasmissione Vieni da me di Caterina Balivo un’inconveniente capitatole all’inizio della sua carriera. L’attrice romana ha lavorato negli anni a varie fiction e film, entrando in contatto con molti registi diversi e non sempre si è trovata bene; spesso Nancy è stata costretta a ripiegare sul piccolo schermo e non sempre è stato semplice per lei trovare ruoli al cinema che la raprpesentassero.

LEGGI ANCHE >> “Sono stanca di rimanere in silenzio”: Michela Ramazzotti è una furia, finalmente la verità

In particolare Nancy Brilli ha raccontato un diverbio avuto con il famoso regista Carlo Virzì che non la voleva come attrice dei suoi film. “Questo è un mio piccolo film, tu vai in abito da sera da Pippo Baudo…”, queste furono secondo l’attrice le parole pronunciate dal regista. A Vieni da me, la Brilli ha spiegato meglio l’accaduto, raccontando di aver reagito in modo piuttosto violento:“Gli diedi una pizza. Mi aveva detto che era colpa mia e che volevo fare la bella in televisione e quindi non potevo fare un film serio, io mi sono mortalmente offesa, non ci ho parlato più e male feci perché invece è bravissimo!”.