Royal Family, Kate Middleton è troppo severa: povero piccolo George

Chissà come l’ha presa il piccolo George davanti alla presa di posizione di Kate Middleton, che si è severamente imposta sul bambino. 

William e Kate
William e Kate [Fonte GettyImages]
Il povero George si è dovuto arrendere di fronte all’etichetta e ad una madre piuttosto inflessibile in merito. Le ultime indiscrezioni sulla Royal Family parlano chiaro: la donna è senz’altro una madre premurosa e attenta, ma anche piuttosto severa in materia di dresscode.

LEGGI ANCHE>> Royal Family, le prime parole dopo la partita: William è furioso

Royal Family: come l’avrà presa il piccolo principe?

William e Kate
William e Kate [Fonte GettyImages]
Che Kate Middleton sia una madre esemplare è fuori discussione, ma è anche certo che ha imparato bene la lezione imposta dalla famiglia reale in termini di etichetta e non lascia scampo nemmeno ai piccoli eredi. Non sappiamo quale sia stata la reazione del piccolo George, ma non dev’essere stato particolarmente contento davanti alla ferma decisione della madre.

La famiglia del Principe William ha presenziato durante l’ultima partita degli europei di calcio ed erano di un’eleganza strabiliante. Un semplice completo bianco e nero per Kate, un abito scuro per William e il piccolo George. Quest’ultimo però aveva decisamente altri piani in mente per la sua pubblica apparizione.

LEGGI ANCHE>> Royal Family, Meghan e Kate tramano in segreto: la missione è complicatissima

Stando a quanto raccontato dalla sportiva Marion Bartoli – ex tennista – il piccolo avrebbe voluto indossare la maglia della nazionale inglese ma la mamma si è imposta, preferendo per l’occasione un completo molto simile a quello del Principe William. La tennista ha infatti raccontato di essere stata ricevuta dalla duchessa per un té, tra i vari argomenti, è uscito fuori anche quello sul dresscode per la partita a cui la famiglia avrebbe assistito.

Come sappiamo il volere della mamma ha prevalso, ma il bimbo non deve averla presa particolarmente bene, anche se in breve l’attenzione si è spostata dagli abiti della famiglia alle loro facce funeree dopo la vittoria dell’Italia di Mancini.