“Un uomo così è speciale”: Antonella Clerici, il dettaglio che l’ha fatta innamorare

Non si aspetteva, Antonella Clerici, di ritrovare l’amore dopo i 50 anni. Invece ha incontrato un uomo davvero speciale.

Antonella Clerici Antonio Garrone
Antonella Clerici, 2010 – Fonte: Getty Images

Antonella Clerici ha conosciuto il petroliere Antonio Garrone quando era appena uscita dalla tormentata  storia con il padre di sua figlia Maelle, Eddy Martens. Il tempismo non è stato dei migliori perché la conduttrice non era ancora pronta a buttarsi in una storia, ma lui con un gesto molto romantico le regalò una clessidra antica dicendole di prendersi tutto il tempo di cui aveva bisogno.

Oggi per Antonella ed Antonio si parla di un matrimonio che sembra molto vicino; niente di confermato, ma un progetto comune che prima o poi vedrà la luce. La Clerici è estremamente convinta che starà “con lui per tutta la vita” e non disdegna affatto l’idea di essere presto una sposa, anche se i matrimoni secondo lei le portano male.

Già nel 2017 però, quando stavano insieme da poco più di un anno, Antonella aveva capito che lui era il suo uomo speciale. Parlò in un’intervista per Vanity Fiar di questo amore inaspettato che le ha cambiato la vita.

LEGGI ANCHE >> Massimo Giletti, minacce di morte e accuse shock: “Una vergogna, l’ho scoperto dai giornali”

Una piacevole sorpresa

Dopo i 50 anni Antonella Clerici non si aspettava certo di ritrovare l’amore e per giunta in una relazione così speciale e diversa dalle precedenti: “Ero appena uscita dalla storia col padre di mia figlia che è un uomo che ho amato moltissimo. Volevo pensare solo alla mia bambina e invece. Dopo i 50 anni uno pensa di tirare i remi in barca, ma quando non ti focalizzi su un’idea arrivano le cose belle”, ha raccontato a Vanity Fair.

LEGGI ANCHE >> Diletta Leotta e Can Yaman, ci siamo: lei fa il grande passo

A presentarli sono stati degli amici in comune, ma se per Garrone è scoppiato subito il colpo di fulmine, Antonella ci ha messo un po’ di più a sciogliersi. A convincerla che era la persona giusta è stato un breve periodo di lontananza: “Sono partita per un piccolo viaggio e lui si è dimostrato molto presente. Mi ha inviato delle lettere scritte a mano. Un uomo che fa questo è speciale”.

A differenziarlo da molte delle sue relazioni precedenti, secondo la Clerici, è il fatto che lui sia un uomo già realizzato che riesce a stare accanto ad una donna di successo senza sentirsi ferito nella propria mascolinità. “Non soffre la mia popolarità. All’inizio una donna come me attira, ma dopo gli uomini non amano che guadagni più di loro. Vittorio è un uomo già realizzato, giochiamo alla pari”, ha spiegato.