Aurora dei The Jackal denuncia: “Mi hanno cacciata perché donna”

Aurora Leone dei The Jackal e il collega Ciro Priello erano stati convocati alla partita del Cuore, che verrà trasmessa stasera. Ma ieri, alla cena di beneficienza, è accaduto qualcosa che ha dell’incredibile. 

Aurora Leone dei The Jackal denuncia
Aurora Leone dei The Jackal/Screenshot Instagram

Cacciata perché donna. Accadeva probabilmente nel Medioevo, ma purtroppo succede anche oggi. Con una serie di storie Instagram Aurora Leone e Ciro Priello, leader dei The Jackal, gruppo comico napoletano, hanno denunciato di essere stati allontanati dall’hotel in cui si teneva la cena che precede la Partita del Cuore. L’evento benefico, che vedrà contrapporsi la Nazionale Cantanti con i Campioni per la Ricerca, si terrà oggi e andrà in onda su Canale 5: entrambi erano stati convocati per partecipare. L’attrice era molto orgogliosa di aver ricevuto questa opportunità, proprio in quanto donna, ma a quanto pare non tutti erano dello stesso parere.

Il racconto di Aurora Leone sui social

Aurora Leone denuncia su Instagram
Aurora Leone/Screenshot Instagram

Vi spieghiamo brevemente cosa è successo stasera. Io e Ciro ci siamo seduti al tavolo con la Nazionale Cantanti“, inizia a raccontare l’attrice dei The Jackal. “Una volta seduti, l’organizzatore è venuto vicino a noi e ci ha detto che non potevamo stare lì, o meglio che Aurora non poteva stare seduta lì“, ha continuato Ciro Priello. Il duo comico inizialmente non ha notato nulla di strano: ha pensato fosse una battuta perché facevano parte della squadra avversaria della Nazionale Cantanti. Ma si sbagliavano, i motivi erano ben altri: Ciro poteva restare, mentre Aurora doveva alzarsi, perché donna. “Guardate, io non sono l’accompagnatrice di Ciro, io sono stata convocata“, ha cercato di spiegare la comica. Ma la risposta pare sia stata: “Non mi far spiegare il motivo per cui non puoi stare qui, alzati“.

Aurora Leone è rimasta sconvolta: aveva ricevuto una normalissima convocazione e le avevano chiesto anche la taglia del completino che avrebbe dovuto indossare stasera. Come se non bastasse, sarebbe poi intervenuto il Direttore Generale della Nazionale, Gianluca Pecchini, ma i toni non sembrano essere cambiati. “Ma tu mica giochi. Il completino te lo metti in tribuna. Da quando le donne giocano?“, avrebbe detto.

A quel punto pare che Ciro Priello non ci abbia visto più: i toni si sono scaldati a tal punto che il duo comico è stato addirittura allontanato dall’albergo dove si teneva la cena. I The Jackal non parteciperanno oggi alla Partita del Cuore.

Le reazioni alla denuncia dei The Jackal

Aurora Leone reazione
Aurora Leone/ Screenshot

Subito, alcuni dei presenti, tra cui Eros Ramazzotti, sono intervenuti chiedendo scusa per l’episodio. Anche la Nazionale Cantanti ha provveduto a rilasciare un comunicato stampa con cui prende le distanze da quanto accaduto. “La Nazionale Italiana Cantanti non ha mai fatto discriminazioni di sesso, fama, genere musicale, colore della pelle, tipo di successo e follower – recita il comunicato-. C’è solo una cosa nella quale la Nazionale Italiana Cantanti non è mai scesa a compromessi: noi non possiamo accettare ARROGANZA, MINACCE, MALEDUCAZIONE E VIOLENZA VERBALE DAI NOSTRI OSPITI“.

Nonostante questo spiacevole episodio, Aurora e Ciro hanno voluto ricordare il vero motivo per cui stasera si giocherà questa partita di calcio: la ricerca. “Continuiamo a donare per la ricerca contro il cancro, perché resta una cosa importante“, ha detto alla fine delle sue storie Aurora Leone. Una reazione da Donna, con la “D” maiuscola.