Scherzi a parte, arrivano le anticipazioni: le prime vittime sono due donne

La produzione di Canale 5 è a lavoro sulla prossima edizione del format Scherzi a parte: rivelati i nomi delle prime due vittime. 

Mediaset
La sede Mediaset (Getty Images)

A tre anni di distanza dall’ultima messa in onda di Scherzi a parte, la produzione di Canale 5 è a lavoro sulla prossima edizione. Il noto format, infatti, ripartirà il prossimo settembre e vedrà al timone il conduttore Enrico Papi. Quest’ultimo, dopo una parentesi che lo ha visto lontano dalla rete ammiraglia di Mediaset, è pronto a tornare quindi nel posto che per molti anni è stata casa sua.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> GF Vip 6, indiscrezione da non credere: spuntano tre nomi pazzeschi

A pochi mesi dalla data di inizio, però, sono state rese note anche le prime anticipazioni. In particolare, sono stati rivelati i nomi di due vittime. Le prime due a cadere nel tranello della produzione sono state due donne molto famose al pubblico italiano del piccolo schermo.

Scherzi a parte, le prime vittime di Enrico Papi

Enrico Papi
Il conduttore Enrico Papi (screenshot instagram)

Secondo quanto riferisce il portale Dagospia, le prime vittime della redazione di Scherzi a parte sono due volti noti. Il primo è quello dell’attrice, per anni volto protagonista delle maggiori fiction italiane, Manuela Arcuri. Secondo nome, invece, quello della cantante Orietta Berti, protagonista dell’ultima edizione del Festival di Sanremo. Non solo perché l’artista è tra gli ospiti proprio di Enrico Papi in alcuni suoi programmi in onda su Tv8. Resta, però, un mistero sia il contenuto degli scherzi organizzati sia la reazione delle due “povere malcapitate”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> X Factor, il nome del conduttore spiazza tutti: sarebbe la sua prima esperienza

Per conoscere tutti i dettagli delle prime puntate quindi bisognerà attendere la messa in onda ufficiale direttamente il prossimo mese di settembre. Un nuovo quindi ritorno di un programma che per anni è stato di punta per la produzione Mediaset. La nota emittente televisiva ha deciso di puntare su di un format che conosce bene. Questa potrebbe rivelarsi una effettiva soluzione a dei problemi di share con cui la rete ammiraglia ormai da diverso tempo si ritrova a dover fare i conti soprattutto in prime time.