A un Passo dal Cielo | Aurora Ruffino e la tragedia che ha segnato la sua vita: “Bisogna accettare il dolore”

Aurora Ruffino è una delle nuove entrate della fiction Un passo dal cielo. La ragazza ha talento da vendere, ma nel suo passato si nasconde un terribile dolore.

Aurora Ruffino
Aurora Ruffino – Fonte: Instagram

Aurora Ruffino, nonostante la sua giovane età, ha già lavorato a produzioni di grandissimo successo; l’attrice ha esordito nel 2010 nel film La solitudine dei numeri primi e nel 2013 è stata invece protagonista di Bianca come il latte, rossa come il sangue.

Il ruolo che l’ha resa famosa al grande pubblico però, è stato quello nella nota fiction italiana Braccialetti rossi. In seguito la Ruffino ha preso parte anche al cast della serie I Medici e quest’anno è impegnata sul piccolo schermo con la fiction Un passo dal cielo.

D’altronde la recitazione e la danza sono due passioni che hanno accompagnato la Ruffino sin dall’infanzia, quando le usava come via di fuga da una realtà dolorosa. Nel passato di Aurora infatti, ci sono delle brutte ferite che hanno segnato tutta la sua vita.

LEGGI ANCHE >> Paolo Del Debbio da brividi: incredibile quello che è riuscito a fare

La difficile situazione familiare

Aurora Ruffino è nata a Torino nel 1989 ed è la quarta di sei fratelli. Quando era piccola una tragedia ha messo fine alla spensieratezza della sua infanzia: la morte di sua mamma. La madre dell’attrice è venuta a mancare mentre dava alla luce il suo sesto figlio e il padre invece, sconvolto dal dolore, ha abbandonato i figli e se n’è andato. Aurora e i suoi fratelli sono stati cresciuti dai nonni materni e dalla zia; la salvezza per l’attrice è arrivata a 14 anni con il suo primo corso di recitazione. Qualche anno dopo, appena 19enne, la Ruffino ha iniziato a lavorare per pagarsi gli studi alla Gipsy Musical Academy. L’esordio è arrivato poco dopo.

LEGGI ANCHE >> Flavia Vento, stravolta la sua vita: non crederai a cosa fa ora

La Ruffino è riuscita a superare questo momento complesso della sua vita e ad accettare l’evento che l’ha segnata per sempre. In un’intervista a Vanity Fair ha dichiarato: “Si può superare il dolore solo accettandolo. Se non si accetta ciò che accade si rischia di cadere nel vortice della depressione, che è una non-accettazione della realtà. Non è semplice, ma è l’unico modo. Non possiamo negare le esperienze negative, dobbiamo accettarle e trarne forza per andare avanti”.