Ultim’ora, Vaccino Covid: ok dell’Ema ad un nuovo farmaco ritenuto sicuro ed efficace

L’Agenzia Europea del Farmaco ha autorizzato un nuovo vaccino per il Covid dopo quello di Pfizer-BioNTech: “Sicuro ed efficace”.

vaccino covid moderna ema autorizzazione europa
Fiale di vaccino prodotte da Moderna (Getty Images)

Dopo giorni di grande attesa arriva finalmente il verdetto dell’Agenzia Europea del Farmaco. Il massimo ente di controllo dell’Unione Europea sulla sicurezza e la qualità dei farmaci ha infatti comunicato pochi minuti fa una buona notizia. Anche il vaccino contro il Covid sviluppato dalla casa farmaceutica statunitense Moderna ha ricevuto il via libera dell’EMA per la somministrazione in Europa.

Si tratta di un passo avanti decisivo nella lotta contro la pandemia di coronavirus che da un anno ha costretto il mondo ad una battaglia senza tregua. Nei giorni scorsi infatti Pfizer, che insieme a BioNTech ha sviluppato il primo vaccino approvato nell’UE, aveva annunciato che da sola non avrebbe potuto coprire tutte le richieste per il farmaco. Adesso i due farmaci approvati potranno aumentare la capacità di azione dei singoli paesi nel portare avanti le proprie campagne vaccinali.

LEGGI ANCHE >>> Arrivano i risultati sul Vaccino Reithera, si va verso la fase due

EMA, ok al vaccino anti Covid di Moderna: le reazioni sui social

vaccino covid moderna ema autorizzazione europa
Fiale di vaccino prodotte da Moderna (Getty Images)

La notizia dell’approvazione del vaccino contro il Covid sviluppato da Moderna ha causato un’immediata reazione sui social. Tra le prime persone a commentare il verdetto dell’EMA c’è la presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen, che ha salutato la notizia con un tweet. Nel post la donna accoglieva la notizia con grande ottimismo, spingendo subito sull’approvazione da parte dei singoli paesi.

Anche il Ministro della Salute italiano Roberto Speranza ha commentato la notizia su Twitter, definendola “un passo importante” per sconfiggere il virus. I dati sulla vaccinazione in Italia, che al momento fa uso del solo farmaco sviluppato da Pfizer-BioNTech, ha impiegato circa il 54% delle dosi ricevute. Tra le regioni però si registrano grandi disparità sul numero di persone vaccinate rispetto alle dosi ricevute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.