SMS Euronics vinci iPhone 11: difendersi dalla truffa

Difendersi dalla truffa del messaggio sms di Euronics ‘partecipa e vinci iPhone 11’: in cosa consiste e cosa bisogna fare.

(foto pubblico dominio)

Un sms truffa circola da diversi giorni sui cellulari italiani e in molti utenti ci stanno cascando. Il metodo usato da chi ingegna queste operazioni cosiddette di phishing è sempre lo stesso da anni: si invia un sms spia e si chiede di partecipare a un sondaggio su un sito clone della nota catena di negozi di elettrodomestici. La promessa è quella di poter vincere un iPhone 11, rispondendo a una serie di domande. Chiaramente, a un certo punto ci verrà anche chiesto di inserire i propri dati personali e della carta di credito.

Leggi anche –> Buoni Ikea Truffa WhatsApp: occhio alla bufala online

Cos’è la truffa sms Euronics vinci iPhone 11 e come difendersi

A quel punto, come avverte anche la Polizia di Stato sulla propria pagina Facebook, la truffa è fatta. Quei dati verranno usati molto probabilmente per prosciugarci il conto. A denunciare quanto sta accadendo è la stessa catena di elettrodomestici con un post su Facebook. Lo stesso allarme, come detto, viene lanciato online dalla Polizia di Stato, attraverso i social network. La frode, dunque, viaggia ancora una volta con un semplice sms e già a giugno erano giunte migliaia di segnalazioni che la denunciavano. La possibilità di vincere uno smartphone iPhone 11, del resto, è allettante. Per tale ragione ci cascano davvero in molti.

Rispetto a molte altre operazioni di phishing, a quanto pare, questa sarebbe ben congegnata: nessun bot che invia informazioni scritte in un italiano stentato, ma dati ben più dettagliati. Nel messaggio ricevuto, l’utente si ritrova il proprio nome e cognome e la città dove ha sede il negozio Euronics più vicino. Si viene così convinti con uno stratagemma a partecipare al sondaggio e a compilare una scheda dati. A quel punto, da parte di chi gestisce il sistema, scatta appunto la classica operazione di phishing, con tanto di furto dell’identità prima e prosciugamento del proprio conto poi. Difendersi da queste truffe è relativamente semplice: basta evitare di inserire i propri dati all’interno di questi sondaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *