Naya Rivera, dramma attrice di Glee: scomparsa nel lago, ipotesi suicidio

Ipotesi suicidio dietro la scomparsa di Naya Rivera: il dramma dell’attrice di Glee, finita nel lago di lei si sono perse le tracce.

(screenshot video)

Da molte ore non si hanno notizie dell’attrice Naya Rivera, 33 anni, che ha recitato in sei stagioni di “Glee” della Fox nei panni di Santana Lopez.  Sarebbe scomparsa nel Lago Piru in California, secondo l’Ufficio dello sceriffo della Contea di Ventura. Vanno avanti le ricerche del suo corpo da parte di un nucleo sommozzatori. L’ipotesi è che l’attrice possa aver compiuto un gesto estremo e si sia tolta volontariamente la vita, lanciandosi nel lago.

Leggi anche –> Star di Glee arrestato con un’accusa terribile: aveva centinaia di foto

La misteriosa scomparsa di Naya Rivera: chi era l’attrice

Naya Rivera ha noleggiato una barca con suo figlio di 4 anni mercoledì pomeriggio. Un altro barcaiolo trovò il figlio solo sulla barca alle 16:00, ha spiegato un portavoce dell’Ufficio dello sceriffo. Il piccolo sta bene. L’attrice ha sposato l’attore Ryan Dorsey nel 2014 e ha dato alla luce il loro figlio, Josey Hollis, nel 2015. La coppia si è separata nel 2018. Il suo post più recente su Twitter era una foto di se stessa e di suo figlio. “Solo noi due”, diceva il post.

Classe 1987, considerata nel 2010 tra le 100 donne più sexy del mondo, l’attrice statunitense esordì bambina in diversi spot pubblicitari, quindi ottenne alcune piccole parti in alcune serie televisive. Tra queste, alcune ebbero un vasto successo anche in Italia, come Willy, il principe di Bel-Air, Otto sotto un tetto, Baywatch. Dal 2009 ha interpretato Santana Lopez in Glee. Nel 2011 è invece uscito il suo disco d’esordio. L’ultima serie televisiva di cui ha fatto parte, nelle prime due stagioni, è Step Up: High Water. Al cinema ha partecipato ai film Il maestro cambiafaccia, nel 2002, in cui ha avuto un piccolo ruolo, e più di recente in Oltre il male.

La ‘maledizione’ del cast di Glee

Il cast di Glee negli anni è stato colpito più volte da tremende tragedie. Cory Monteith, che interpretava Finn Hudson, è stato trovato morto in una stanza d’albergo nel 2013 per overdose a 31 anni. Mark Salling, che interpretava Noah Puckerman, aveva 35 anni quando morì suicida nel 2018. Qualche tempo prima, era stato accusato di possesso di materiale pedopornografico.

Leggi anche –> BRITNEY SPEARS / Glee, la popstar fa una breve comparsa nel famoso telefilm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *