Gelato fatto in casa, ricetta incredibile: senza macchinari è ancora più facile

Come mangiare il gelato senza uscire? Facendolo a casa, anche senza macchinari, con questa ricetta semplice e veloce

Gelato fatto in casa (Pixabay)
Gelato fatto in casa (Pixabay)

In quest’estate calda e torrida diventa difficile anche mangiare cose calde o cucinate, prediligendo invece rimanere sul leggero con cose fresche e crude. Inutile dire che in questo caso il gelato rimane un must che accomuna i gusti di tutti. È anche vero che è possibile riscontrare un’enorme differenza tra il gelato artigianale e quello confezionato cje per quanto possa essere allettante, non sarà mai genuino e nutriente come quello acquistato in gelateria.

Molto spesso per pigrizia tendiamo prediligere quelli di supermercato per non ritrovarci a uscire obbligatoriamente, avendolo sempre a portata di mano in casa. In realtà è possibile fare un gelato perfetto anche a casa senza ausilio di macchinari da gelatai, l’importante è mangiarlo subito! Vediamo allora qual è il segreto per preparare un gelato cremoso, sano e nutriente a casa propria in pochi minuti.

Gelato fatto in casa? Si può, non servono neanche macchinari specifici, solo un po’ di accortezza!

Gelato fatto in casa (Pixabay)
Gelato fatto in casa (Pixabay)

Sembra impossibile a dirlo ma in realtà il gelato fatto in casa è molto più saporito e nutriente di quelli acquistati nelle vaschette al supermercato che spesso sono più che altro zucchero e latte in polvere. Ma qual è la ricetta facile e veloce che possono fare tutti? Sarà più semplice di quanto pensiate, vediamola insieme.

Innanzitutto bisogna separare i due tuorli dagli albumi e poi sbattere i primi separatamente, come se si stesse facendo una torta, dopo di ciò passare all’aggiunta di zucchero, montato insieme ai tuorli. Due tuorli per 70 gr di zucchero. Mettendo poi le fruste a velocità bassa aggiungere panna (100 ml) e latte parzialmente scremato (250 ml). A questo punto basterà mettere tutto il composto sul fuoco basso per 15 min, mescolando di continuo per far sì che non si attacchi.

L’unica difficoltà da superare sarà riuscire a far addensare la crema senza poi farla bollire. A piacere si può aggiungere una grattugiata di limone. Prima di servire il gelato servirà farlo addensare in freezer per minimo 3 ore; poi andrà frullato riducendo il composto in una crema spumosa: a questo punto potrà essere messo in freezer per un’altra oretta e sarà pronto da gustare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.