Non ci pensiamo mai ma questa parte del corpo soffre terribilmente al sole: non è la pelle ma va protetto assolutamente

Quando ci si espone al sole, è necessario proteggere la pelle dai danni. C’è però un’altra parte del corpo delicata, che viene quasi sempre ignorata

Esporsi al sole
Esporsi al sole (Pexels)

Per moltissime persone, stendersi a prendere il sole è un momento di impagabile relax. Se si è in vacanza, poi, ancora meglio: il rumore delle onde, il lettino e la crema solare sono gli ingredienti principali di una settimana all’insegna del riposo e del divertimento. Oggi come oggi, sempre più persone sono consapevoli dell’importanza di proteggere la pelle dai raggi solari, che causano invecchiamento cutaneo e altri fastidiosi disturbi.

Si ignora sempre, però, un’altra parte del corpo, considerata spesso immune dai danni del sole e dell’ambiente attorno a noi. In realtà, le problematiche possono essere diverse e anche gravi: prendete subito provvedimenti, proteggetela.

Sole e spiaggia: attenzione agli occhi

Occhi
Occhi (Pexels)

Sebbene sempre più persone stiano finalmente diventando consapevoli dell’importanza della protezione della pelle dai danni solari, si continua ad ignorare l’importanza della salute degli occhi. Oltre agli occhiali da sole, spesso usati solo a fini estetici, non si prendono mai le giuste precauzioni per la loro cura, soprattutto nelle situazioni di stress come quando si è al mare. Il sole, il sudore, le creme, il sale e la sabbia sono infatti molto irritanti per gli occhi e le problematiche in cui si può incorrere sono molte.

In primo luogo, il sole è molto dannoso per gli occhi. La struttura più sensibile è la retina che, una volta danneggiata, spesso è irrecuperabile. I raggi possono causare la morte delle cellule retiniche, per esempio se si fissa il sole. Inoltre, l’esposizione continuativa e non filtrata da lenti oscuranti può comunque causare congiuntiviti o cheratiti attiniche. Si consiglia quindi l’uso di occhiali da sole con lenti a norma di legge, che filtrino i raggi UVA e UVB.

Un rimedio utile per contrastare i fastidi agli occhi durante l’estate è quello di bere molto. La disidratazione può causare problemi del corpo vitreo, il liquido gelatinoso che riempie il bulbo oculare, come secchezza e fastidi. Idratarsi adeguatamente e, se necessario, integrare i sali minerali è sicuramente una strategia efficace. Se, nonostante tutto, il sole e il caldo rendono gli occhi rossi, si può provare a usare dei colliri calmanti e delle lacrime artificiali, in modo da reidratare l’occhio. Nel caso di dolore oculare, si può provare con delle creme antibiotiche e riepitelizzanti, da assumere solo dopo contatto e visita medica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.