Pennelli dei trucchi, pericolosissimi | Gli studi rivelano uno scenario orrendo

Sono del tutto insospettabili, eppure i pennelli dei trucchi nascondono un pericolo insidioso e invisibile: ecco di cosa si tratta

 

Pennelli da trucco
Pennelli da trucco (Pexels)

Nel bagno di una donna sono immancabili i pennelli da trucco, strumenti fondamentali per la realizzazione sia del make-up di tutti i giorni sia per le occasioni più speciali. Ne esistono di moltissime tipologie, a seconda della finalità e delle esigenze: piatti, allungati, più folti o più sottili per gli ombretti. Esistono poi anche i pennelli angolati per la realizzazione di trucchi più profondi e curati, come quelli che prevedono l’eye liner.

Tutti questi strumenti giacciono spesso in un cassetto o in una trousse del bagno in attesa di essere utilizzati. Dentro le loro setole, però, si nasconde un insidioso pericolo: ecco di cosa si tratta.

Pennelli da trucco: igienizzali immediatamente

Pennelli da trucco
Pennelli da trucco (Pexels)

Spesso e volentieri, soprattutto in una casa dove ci sono più persone che si truccano, i pennelli sono a disposizione di tutti. È infatti raro che ognuno abbia i propri, conservati a distanza da quelli degli altri. Il rischio di questa abitudine è che eventuali batteri depositati su un pennello da una persona vadano sulla pelle di un’altra, soprattutto se toccano mucose e zone sensibili come gli occhi. Lo stesso accade per i trucchi condivisi tra più persone, come il mascara.

Un recente studio, inoltre, ha analizzato pennelli, spugnette e scovolini per il trucco per studiarne l’igiene e la pulizia. L’esito è incredibile: la seduta di un WC ospita una quantità di batteri inferiore a quella mostrata da undici dei pennelli analizzati. Il peggiore è il pennello per gli ombretti, che han mostrato un livello di funghi e di muffe altissimo. Questo può causare infiammazioni alla rima oculare, gonfiore alla palpebra, prurito o congiuntivite.

Il pennello per fard ospita anch’esso batteri e funghi che, a contatto con la pelle, può portare irritazioni cutanee e anche una perdita del collagene, che può causare invecchiamento precoce della pelle. Nondimeno è il lucidalabbra, terzo oggetto più contaminato tra gli analizzati: sono state trovate sullo scovolino oltre 400 colonie di batteri. Lo stesso vale per la beauty blender, la spugnetta molto usata per l’applicazione del fondotinta: è tra la prime cause di acne e infezioni cutanee.

Per evitare queste spiacevoli situazioni, si consiglia di pulire assiduamente pennelli e spugnette del trucco. Si può usare qualche goccia di sapone delicato per massaggiarli con cura e delicatezza, per poi sciacquarli con acqua fresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.